La nostra offerta
La nostra offerta...
 

Area Covid - 19

Tutte le informazioni e gli strumenti per affrontare insieme l'emergenza Coronavirus

Conosciamo il nostro territorio e da sempre ascoltiamo i bisogni di chi lo vive.

Anche in questo momento difficile, vogliamo essere “banca di comunità” fornendoti tutte le informazioni utili per affrontare al meglio l'emergenza coronavirus e individuando soluzioni per ridurre gli impatti sui nostri clienti e consentire a tutti di non rinunciare ai propri progetti, di vita e d’impresa.

Accedi alla sezione a Te dedicata:

Sostegno alle famiglie
Sospensione rate mutuo prima casa STRUMENTI UTILI

Il Fondo di solidarietà per i mutui per l'acquisto della prima casa (c.d. "Fondo Gasparrini") è stato istituito, presso il Ministero dell'Economia e delle Finanze, con la Legge n. 244 del 24/12/2007 che prevede la possibilità per i titolari di un mutuo contratto per l'acquisto della prima casa di beneficiare, per un periodo massimo complessivo non superiore a 18 mesi, della sospensione del pagamento delle rate al verificarsi di situazioni di temporanea difficoltà, destinate ad incidere negativamente sul reddito complessivo del nucleo familiare. Il Fondo provvederà al pagamento del 50% degli interessi maturati durante la sospensione.

Procedura “semplificata” per la concessione della sospensione ai sensi del Fondo Gasparrini

Fino al 31 dicembre 2021 è prevista l’automatica sospensione della prima rata in scadenza successiva alla presentazione alla banca della domanda di sospensione del mutuo, a seguito di un semplice controllo sulla completezza e sulla regolarità formale della stessa.
La banca trasmetterà la domanda al gestore del Fondo (Consap) per la sua approvazione. Decorso inutilmente il termine di venti giorni dall’invio della stessa la domanda si ritiene comunque accolta.


I decreti legge emanati per l’emergenza Covid-19, recentemente convertiti in legge, hanno ampliato questa misura estendendone l’applicazione ad altri soggetti e al ricorrere di ulteriori casistiche. 

A partire dal 18 dicembre 2020 non possono più accedere ai benefici del Fondo:

  • i mutuatari che presentano un indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) superiore a 30.000 euro annui;
  • i mutui di importo superiore a 250.000 euro.

Lavoratori con RESTRIZIONI DELL'ATTIVITÀ

I lavoratori che subiscano una sospensione del lavoro o la riduzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno trenta giorni possono richiedere la sospensione delle rate del mutuo per l’acquisto della prima casa.

Per tali eventi, la moratoria può essere concessa per una durata massima complessiva non superiore a:

  • 6 mesi, se la sospensione o la riduzione dell’orario di lavoro ha una durata compresa tra 30 giorni e 150 giorni lavorativi consecutivi;
  • 12 mesi, se la sospensione o la riduzione dell’orario di lavoro ha una durata compresa tra 151 giorni e 302 giorni lavorativi consecutivi;
  • 18 mesi, se la sospensione o la riduzione dell’orario di lavoro ha una durata superiore a 302 giorni lavorativi consecutivi.

Lavoratori AUTONOMI, LIBERI PROFESSIONISTI, IMPRENDITORI INDIVIDUALI E PICCOLI IMPRENDITORI

A decorrere dal 18 dicembre 2020 non possono più accedere ai benefici del Fondo.
 

Cooperative edilizie a proprietà indivisa
A decorrere dal 18 dicembre 2020 non possono più accedere ai benefici del Fondo.

Mutui ammessi alla garanzia del Fondo “Prima casa”
A decorrere dal 18 dicembre 2020 non possono più accedere anche ai benefici del Fondo Gasparrini.

Fino al 9 aprile 2022 l’accesso ai benefici del Fondo Gasparrini è ammesso anche nell’ipotesi di mutui in ammortamento da meno di un anno.

Le BCC possono prevedere ulteriori misure di sostegno.
Contatta la tua filiale per saperne di più.

Anticipazione Sociale Cassa Integrazione STRUMENTI UTILI