TAB LATERALE
Sapzio Soci_lan
Trasparenza_laterale
 
titolo

News

 
18/05/2020 Emergenza Covid 19
Emergenza COVID-19: Liquidità alle Imprese

A seguito dell’introduzione del Decreto Legge Liquidità n. 23 dell’8 aprile 2020 è stata messa a disposizione delle imprese, lavoratori autonomi e liberi professionisti titolari di Partita IVA, la possibilità di richiedere un nuovo credito di impresa con il sostegno delle garanzie concesse dallo Stato.

1 - Misure art. 13 DL 23 2020 – Garanzie da Fondo Centrale di Garanzia PMI

Possono beneficiare delle garanzie del Fondo le Imprese:

  • con numero dipendenti non superiore a 499,
  • classificate in bonis.

Sono comprese anche le imprese che sono state classificate in stato “inadempienze probabili” oppure “scadute o sconfinanti deteriorate” purché la predetta classificazione non sia precedente al 31/01/2020. Sono escluse le imprese che presentano esposizioni classificate come "sofferenze".

Fino al 31.12.2020, in deroga alla vigente disciplina del Fondo si applicano le seguenti misure:

  • la garanzia su finanziamenti prestata dal Fondo Centrale di Garanzia è concessa a titolo gratuito;
  • l‘importo massimo garantito per singola impresa è elevato a 5/mil;
  • la percentuale di copertura è elevata al 90% ma può arrivare al 100%.

L’art 13 prevede tre opzioni di finanziamento, con un orizzonte temporale massimo di 72 mesi, disponibili in funzione delle caratteristiche e delle dimensioni aziendali:

  • finanziamento fino a 25.000 euro per PMI e persone fisiche che esercitano attività d’impresa, arti o professioni,
  • finanziamento fino a 800.000 euro per PMI con ricavi fino a 3,2 milioni di euro
  • finanziamento fino a 5 milioni di euro per Imprese con un numero di dipendenti inferiori a 500

Finanziamento fino a 25.000 euro

Destinatari: PMI e persone fisiche esercenti attività di impresa, arti o professioni, danneggiate dall’emergenza Covid-19 (da autocertificazione). L’intervento è rivolto ad esempio a piccole attività, bar, ristoranti, botteghe, artigiani, liberi professionisti titolari di PIVA.

Caratteristiche: finanziamento fino ad un massimo di Euro 25.000 e non superiore al 25% dei ricavi dell’ultimo bilancio depositato o dell’ultima dichiarazione fiscale presentata (imprese costituite dopo 1/1/19 idonea documentazione oppure autocertificato). Deve trattarsi di nuovo finanziamento.

Durata: massimo 6 anni con preammortamento minimo di 24 mesi.

Tasso: tasso agevolato come da decreto.

Spese: condizioni agevolate come da Decreto.

Percentuale copertura della garanzia del Fondo Centrale di Garanzia: 100%.

CLICCA QUI per consultare il foglio informativo

E' possibile avviare l’iter facendo richiesta all'indirizzo email dedicato istruttoria@canosa.bcc.it oppure, nel caso di pec, a bcccanosa@pec.it, allegando la seguente documentazione:

La suddetta modulistica potrà essere inoltrata alla Banca, invece che a mezzo mail, accedendo all'Area Clienti, previa registrazione.

La Banca potrà eventualmente richiedere ulteriore documentazione a supporto e comunicherà al cliente eventuali ulteriori dettagli operativi.

Fermo restando che l’erogazione del prestito non può avvenire prima della presa in carico della richiesta da parte del Fondo Centrale di Garanzia, ci impegniamo a metterti a disposizione le somme nel più breve tempo possibile.

Finanziamento fino a 800.000 euro

Destinatari: soggetti beneficiari danneggiati dall’emergenza Covid-19 (autocertificata) con ricavi non superiori a Euro 3.200.000.

Caratteristiche: finanziamento fino ad un massimo di Euro 800.000 e non superiore al 25% dei ricavi dell’ultimo bilancio depositato o dell’ultima dichiarazione fiscale presentata (imprese costituite dopo 1/1/19 idonea documentazione oppure autocertificato). Deve trattarsi di nuovo finanziamento.

Durata: massimo 6 anni.

Tasso e spese di Istruttoria: agevolati.

Percentuale copertura garanzia: 90% aumentabile al 100% se cumulata con garanzia Confidi.
 

Finanziamento fino a 5 milioni di euro

Destinatari: PMI e Imprese fino a 499 dipendenti danneggiate dall’emergenza Covid-19 (autocertificata).

Caratteristiche: Importo, oltre euro 800.000 con importo massimo “alternativamente”:

- il doppio della spesa salariale annua del beneficiario per il 2019 o per l’ultimo anno disponibile;

- il 25% del fatturato totale del beneficiario nel 2019 o per l’ultimo anno disponibile;

- il fabbisogno per costi di capitale di esercizio e per costi di investimento nei successivi 18 mesi (PMI) o 12 mesi (imprese con dipendenti fino a 499) autocertificato con dichiarazione d.p.r. 28/12/2000 n. 445.

Durata: massimo 6 anni.

Condizioni: tassi e spese agevolati.

Percentuale copertura: 90%.

Per le richieste di finanziamento oltre 25.000 euro è possibile scrivere all'indirizzo mail della propria filiale di riferimento per ricevere informazioni. Verrete ricontattati per il dettaglio della documentazione da fornire e per le modalità operative di accesso ai finanziamenti.

In particolare, oltre alla documentazione ordinariamente richiesta dalla Banca per le richieste di affidamento e che sarà comunicata dalla Filiale, sarà necessario fornire la seguente documentazione:

fatta salva la possibilità per la Banca di richiedere ulteriore documentazione a supporto.

2 - Misure art. 1 DL 23 2020 – Garanzie da SACE

Al fine di assicurare la necessaria liquidità alle imprese con sede in Italia, colpite dall’epidemia Covid-19, diverse dalle banche e altri soggetti autorizzati all’esercizio del credito, SACE S.p.A. concede fino al 31 dicembre 2020 garanzie, in conformità con la normativa europea in tema di aiuti di Stato.


Soggetti beneficiari

Possono beneficiare delle garanzie della SACE le imprese di qualsiasi dimensione, fermo restando che le PMI devono aver esaurito il plafond massimo disponibile per ottenere coperture da parte del Fondo di garanzia per le PMI. Lo strumento non è ancora attivo in quanto non sono state ancora comunicate le procedure operative.

Per una prima informativa clicca QUI.

Per approfondimenti su queste e altre iniziative economiche a sostegno dell'emergenza coronavirus accedi alla news Approfondimenti e Faq